Unituscia: trend in forte crescita per le immatricolazioni

PDFStampaE-mail

rettore, ruggieri, alessandro, università della tuscia, leone, immatricolazioni, crescita, studenti, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2014, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi, VITERBO - "E' con vera soddisfazione che posso annunciare il forte incremento delle immatricolazioni e delle iscrizioni al nostro Ateneo. Alla data odierna registriamo un incremento sorprendente. Segno che l'impegno di tutti per la crescita dell'Università della Tuscia è stato sinora ampiamente ripagato. Non solo è la prova che siamo sulla strada giusta una strada costruita sulla professionalità, l’impegno, la serietà e la grande attenzione per gli studenti e le loro famiglie".

Così Alessandro Ruggieri, rettore dell'Ateneo viterbese ha esordito illustrando i dati aggiornati ai primi giorni di settembre che sottolineano come quanti giovani si siano rivolti al polo universitario locale.

"E' un dato che conferma le scelte fatte per venire incontro alle famiglie in questo particolare momento di crisi economica. Penso - ha continuato il rettore- alle agevolazioni per le immatricolazioni per quanti abbiano riportato voti alti alla maturità, per coloro che hanno altri fratelli o sorelle già iscritti, per chi ha un reddito familiare basso. I giovani che hanno scelto di proseguire negli studi credono al loro futuro ma ancor più credono nel futuro dell'Italia delle nostre istituzioni e noi non dobbiamo deluderli. Ci dobbiamo impegnare ogni giorno di più - ha proseguito il prof. Ruggieri - per non deluderli per aiutarli in ogni modo ad arrivare al traguardo. Per questo l'Università della Tuscia si è sempre impegnata e continuerà a farlo tenendo sempre bene in vista i propri obiettivi e gli obblighi istituzionali verso giovani e famiglie".

Di seguito i dati
Monitoraggio iscrizioni
al 04/09/2014 (Raffronti tra il 2013 ed il 2014)

Matricole 2014: 118
Matricole 2013: 32
Variazione %: 268,75%

Iscritti al primo anno: + 66,7%
Iscritti agli anni successivi  + 300% ( il dato conferma la drastica riduzione dei cosidetti abbandoni)
Iscritti totali ai 7 dipartimenti:  +253,8%

Da tenere presente che le immatricolazioni e le iscrizioni andranno ancora avanti e dunque è lecito attendersi risultati ancora più buoni.