Risate, amicizia, valori: tutto in una sera ne "Il terrazzo di Vicolo Speranza"

PDFStampaE-mail

corso teatro, la quercia, don massimiliano, terrazzo vicolo speranza, suicidio, disperazione, amicizia, riisate, commedia, sabrina morbidelli, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2015, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi,  VITERBO - Un anno di lezioni sognano un palco, il rumore del sipario che si alza, il suono degli applausi, il profumo del successo.

Fare teatro amatoriale vuol dire certamente condividere un'esperienza con tante altre persone, ma anche mettersi in gioco, vivere l'ebrezza di un faro puntato.
Si avvicina il debutto e sale la febbre, quella da palcoscenico. E' la sensazione che stanno vivendo i dodici allievi del laboratorio teatrale di Santa Maria della Quercia, diretto da Sabrina Morbidelli e giunto alla terza edizione, ad un passo dalla prima di domani, venerdì 5 giugno, alle 21 presso il cinema teatro Trento.

Sul palco sarà proposta una commedia in due atti scritta e diretta da Sabrina Morbidelli dal titolo "Il terrazzo di Vicolo Speranza".

 

 

La vicenda narra le vite, i sogni infranti, la disperazione di una serie di persone che a turno si trovano sul terrazzo di un normale palazzo, in una normale città. Ciascuno ha i suoi buoni motivi per guardare verso il basso, pensando ad un gesto insano, ma sarà proprio il trovarsi, il fare amicizia, il semplice parlare e soprattutto trovare chi ti ascolta a far nascere un'amicizia che supera ogni problema. Un argomento serio, trattato con leggerezza e simpatia, tra battute ironiche e attimi sarcastici che strappano un'involontaria e irresistibile risata.

Lo spettacolo inizierà con la recitazione del brano di Roberto Vecchioni "Io conosco il dolore".
Saranno protagonisti: Gavino Falchi, Enrico Gabellini, Mario Orlandi, Giuseppina Cosimelli, Giovanna Sirolesi, Oriana Allegrini, Letizia Cavallo, Marcella Buzzi e Isabella Cristaudo.

Tecnico delle luci e suono Luca Centi, riprese sceniche Ciro Reggiani.

L'ingresso è libero, il divertimento è assicurato.

Teresa Pierini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA