Montale e Merini: parole in note al Civit'arte

PDFStampaE-mail

mariano rigillo, attore, francesco bigiotti, sindaco, bagnoregio, civit'arte, rassegna, teatro, eugenio montale, alda merini, messa in scena sonora,BAGNOREGIO – Quarto e ultimo spettacolo, giovedì 9 agosto, della rassegna teatrale “Civit’ARTE”. Sul palco, alle ore 21, in piazza San Donato a Civita di Bagnoregio,  la “Messa in scena sonora IIa per Alda Merini ed Eugenio Montale” per due voci recitanti ed elettronica dal vivo; musiche del maestro Giorgio Nottoli con Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini.

Si tratta, come si evince dal titolo, di una “Messa in scena sonora”.  I testi sono costituiti da poesie scelte fra quelle composte da Alda Merini ed Eugenio Montale durante l’intero corso della loro vita artistica. La scelta delle poesie è stata effettuata da Andrea Gareffi della Facoltà di lettere dell’Università di Roma “Tor Vergata” e dall’autore delle musiche. Le poesie sono lette in ordine rigidamente cronologico, ma con alternanza variata fra i due autori e tra voce maschile e femminile. La composizione “Messa in scena sonora IIa per Alda Merini ed Eugenio Montale” è stata commissionata dall’Associazione “Roma Sinfonietta” e dall’Università di Roma “Tor Vergata”.
“Anche quest’anno – spiega il direttore artistico Fabrizio Vona – le nostre aspettative non sono state deluse. Per ogni spettacolo abbiamo registrato il tutto esaurito e un grandissimo consenso da parte delle persone. Secondo le previsioni, anche l’ultima recita di giovedì 9 agosto, sarà un successo di presenze. Ringrazio il sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti, che da sempre ha creduto in noi, nonostante le difficoltà finanziarie che i Comuni stanno attraversando”.

Civit’Arte ha vinto scegliendo, tra tutte, la formula migliore: ha offerto, gratuitamente al pubblico, spettacoli artistici e culturali dando la possibilità a chiunque di vivere due ore di spensieratezza e divertimento. Già si pensa al prossimo anno, alla 34^ edizione, e lo si fa in grande stile immaginando, magari, di incrementare il numero degli spettacoli e delle locations ospitanti gli eventi, in modo da potersi imporre come una delle realtà teatrali più importanti della regione Lazio.

“L’arte – conclude il sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti – in tutte le sue forme, più o meno accentuate, è crescita culturale. Di vita. Siamo molto soddisfatti dal bilancio di questa edizione e, sono sicuro, che anche ‘Messa in scena sonora IIa per Alda Merini ed Eugenio Montale’ sarà molto apprezzato dagli spettatori. La professionalità e la bravura degli artisti, uniti alla bellezza del patrimonio architettonico e paesaggistico circostante, ha permesso di conquistare il pubblico di tutte le età: ragazzi e adulti”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA