Ridere della vita: la comicità di uno di noi, Maurizio Battista

PDFStampaE-mail

maurizio battista, prato giardino, palco, risate, carramusa,  comico, roma, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2016, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVITERBO - Ridere sulla vita di ogni giorno: Maurizio Battista è un comico speciale, per niente costruito, che porta sul palco quelle che sono le situazioni vissute da ogni suo spettatore. Non è difficile guardarsi intorno e vedere il pubblico annuire e sottoilneare come "si, succede anche a me!"

Ora che è diventato di nuovo papà, bellissima la sua Anna, nata il 3 agosto scorso dal matrimonio (il terzo, ci scherza lui stesso) con Alessandra Moretti, nello spettacolo si sommano anche le storie di famiglia, con le ecografie e le visite a caro prezzo prima, le notti sveglie e i cambi di pannolino poi.

Viterbo è quasi la sua seconda patria, viene spesso e ne conosce le criticità. Parte ancora una volta dall'aeroporto, confidando che la battuta sullo scalo perso nel deserto fa ridere ovunque. Ahimé. Salta da un argomento all'altro, si fa trascinare dai commenti del pubblico, si perde, o finge di perdersi. Racconta della sua famiglia, di una mamma persa troppo presto e di un padre che ha capito troppo tardi.

Storie di vita comune che per una sera fanno ridere anche chi ha lo stesso dolore nel cuore o chi si guarda intorno fortunato. L'importante è sdrammatizzare e Battista ci riesce benissimo.

Annuncia il suo prossimo film, Fasto e Furio, con Enzo Salvi, parodia di Fast & Furious, in uscita in autunno, e un programma Tv per Sky che sta registrando ora. E' come se raccontasse la sua vita a qualche amico, se poi gli amici sono più di duemila, seduti tra il pubblico di Prato giardino Lucio Battisti, non cambia poi molto. "Qui sopra ci sto io e chiacchiero quanto mi pare, è l'unico posto dove me lo fanno fare!" precisa.

Al termine scende tra la gente e si mette a fare selfie con tutti, strappando ancora risate con le sue battute.

Teresa Pierini