La bolla di Gregorio XIII è salva, ma rimane la domanda: perché era diventata transenna?

PDFStampaE-mail

bolla, gregorio XIII, villa lante, ostacolo, cappella, tolta, custodi, sistemato, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVITERBO - Immediata risposta, nonostante sia lunedì, giorno di chiusura, che ci risparmia la visita a Villa Lante domani: la transenna è stata spostata (leggi Una bolla papale cinquecentesca a Villa Lante diventa transenna: la denuncia di un lettore).

La conferma grazie alla visita successiva, organizzata sempre dalla guida Marco Zanardi che sabato ha portato decine di turisti a conoscere Villa Lante, con le palazzine aperte eccezionalmente.

Il visitatore faceva parte del primo gruppo e, come scritto, ha immediatamente fatto notare ai custodi la gravità della situazione. Nel giro seguente Marco, accompagnando altre persone, ha potuto appurare personalmente che la pergamena non era più presente, e come ostacolo per evitare l'ingresso dei visitatori nella cappellina era stata messa una panca.

Situazione risolta quindi, come speravamo. Restano tante, troppe domande per l'uso dei beni culturali italiani e per la superficialità con cui spesso si tende ad agire.

La pergamena di Gregorio XIII è al sicuro, si spera. Non doveva mai diventare transenna e ringraziamo, da viterbesi, l'attenzione di un visitatore per aver evidenziato la sua importanza. Amare la cultura e il nostro passato è un diritto e un dovere di ciascuno di noi, se non viene fatto da chi di dovere ben venga che lo facciano altri, purché si faccia.

Teresa Pierini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna