Sanremo a tutta Tuscia: Bernabei e Iacoponi in corsa per raggiungere Raptor nella finale

PDFStampaE-mail

marta iacoponi, sanremo, festival coro, mari grazia fontana,viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi , SANREMO - Sarà una semifinale (e speriamo una finale) molto gialloblù quella dell'Ariston. Tre i protagonisti: Alessio Bernabei, Patrizio Ratto Raptor e Marta Iacoponi.

Un viterbese, per la precisione tarquiniese, ha già l'accesso sul palco del Festival della canzone italiana per sabato sera: si tratta di Raptor, ballerino, anche lui "figlio di Maria", uscito da Amici e lanciato nelle più grandi produzioni nazionali e internazionali.

Domani si esbiirà nell'attesissima, e sponsorizzatissima, prestazione voluta da Tim, main sponsor del festival, insieme al ballerino tedesco Sven Otten, protagonista del martellante Just Some Motion, spot dell'azienda telefonica che si pregia anche della voce della grandissima Mina. Patrizio è nella prima fila del cast che accompagna il protagonista e sabato finalmente lo potremo vdere da vivo.

Gli altri etruschi dovranno attendere l'esito della votazione, che siano protagonisti, come Alessio Bernabei o una delle voci femminili più belle del viterbese, che si spera possa finalmente trovare il posto che merita, Marta Iacoponi.

Di Alessio abbiamo già scritto, stasera dovrà dare il 200% per vincere la diffidenza che lo sta circondando, presentando al meglio la sua "Nel Mezzo di un applauso" in gara con gli altri big, che da 20 diventeranno 16, con l'eliminazione definitiva degli ultimi 4 classificati.

Anche Marta ha già esordito, ovviamente, ed è salita su su, in cima alla scalinata del palco dell'Ariston nella seconda serata, mercoledì, esibendosi nel coro che ha accompagnato Sergio Sylvestre, il gigante buono, anche lui nato artisticamente nella scuola di Amici e dato tra i favoriti. Questa sera anche lei attenderà le sorti di "Con te", il brano del bravissimo Sergio, e se supererà il turno sarà nel gruppo dei finalisti.

marta iacoponi, sanremo, festival coro, mari grazia fontana,viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi , marta iacoponi, sanremo, festival coro, mari grazia fontana,viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi ,

 

 

 

 

 

 

Grandissima la soddisfazione della cantante viterbese, che ha fatto parte di numerosi gruppi locali e che ora, forse, potrà marta iacoponi, sanremo, festival coro, mari grazia fontana,viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi , finalmente concentrarsi su se stessa. E' giunta a Sanremo superando la selezione tra i partecipandi del coro SAT&B di Maria Grazia Fontana, nato dalla frequentazione della Saint Luis. Dopo una dura selezione, in otto sono stati scelti dall'insegnante e dalla Sony, casa discografica di Sylvestre, facendo diventare realtà i sogni di ogni cantante.

"Sono felicissima, un sogno meraviglioso, l'esperienza più bella della mia vita - confessa Marta, raggiunta proprio a Sanremo -. Con Maria Grazia,c he ringrazio, ho avuto occasione di esibirmi già in tv e in altri concerti, come 'Viva il 25 Aprile' con Fabio Fazio per il 70esimo anniversario della Liberazione e 'Natale e Quale Show' a dicembre del 2016, ma questa è davvero elettrizzante. Ci teniamo stretti il pass al collo, siamo 'artisti' del Festival e non possiamo che essere felici. Non essendo famosi possiamo goderci questa esperienza senza avere troppe pressioni mediatiche e con la possibilità di concentrarci sul lavoro che siamo venuti a svolgere. Proviamo tutti i giorni, con Sergio, che è fantastico, dolcissimo, un vero professionista".

A questo punto auguriamo a tutti i "nostri" artisti di proseguire nel viaggio, per un tris straordinario nella finale di Sanremo.

Teresa Pierini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna