Mitra "trova casa" al Museo Etrusco: l'inaugurazione con Franceschini

PDFStampaE-mail

dio mitra, taruinia, recupero, museo ettusco, palazzo vitelleschi, esposizione, inaugurazione, ministro franceschini, sindaco mazzola, etruschi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiTARQUINIA - Il gruppo scultoreo raffigurante Mitra e databile tra il II e il III secolo d.C. proveniente dalla Civita di Tarquinia ha trovato la sua collocazione al Museo Archeologico Nazionale. La cerimonia organizzata dal sindaco Mazzola con il direttore del Polo Museale del Lazio Edith Gabrielli ha avuto come testimone d'eccezione il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini.

Palazzo Vitelleschi vanta quindi una nuova sala, dopo quella dei Cavalli Alati, interamente dedicata al reperto di epoca romana che fu recuperato nel 2014, destinazione Svizzera, e che il ritrovamento del Mitreo di Tarquinia ha permesso di identificare e riportare a casa.

"Un sentito ringraziamento al ministro Franceschini e alla soprintendente Alfonsina Russo Tagliente, alla direttore del Polo Museale del Lazio Gabrielli, alla presidente della Fondazione Etruria Mater Silvia Grassi Pottino, all’amministratore delegato di Enel Spa Francesco Starace, al comandante del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, generale di brigata Fabrizio Parrulli, e alla dottoressa Maria Gabriella Scapaticci.

La statua del Dio Mitra da oggi ha la sua sala, e di sicuro diverrà un emblema dio mitra, taruinia, recupero, museo ettusco, palazzo vitelleschi, esposizione, inaugurazione, ministro franceschini, sindaco mazzola, etruschi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesidella città così come lo sono i Cavalli  Alati, capolavori magnifici, che il museo tutela e che il Comune promuove con fierezza. Dobbiamo considerare il bene culturale come investimento da tutelare e non solo come giacimento da sfruttare, poiché è indice di una identità, di una civiltà, che coscientemente fa parte della comunità in cui si colloca. Il Museo è per noi motivo di vanto: ormai da cento anni  all’ingresso della città  accoglie turisti italiani e stranieri, studenti, ricercatori e ospiti illustri. Raccomando ai giovani di amare e diffondere la conoscenza della nostra terra".

 

La scultura raffigura il dio Mitra nell’atto di uccidere il toro (da cui l’appellativo tauroctono), secondo un’iconografia molto diffusa nei luoghi dedicatati al culto di questa divinità.

Scavato e trafugato illecitamente nel 2014, il Mitra è stato recuperato dal Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale nell’ambito delle attività condotte per contrastare il traffico illecito di beni archeologici.

Al momento del sequestro l’opera si presentava ancora completamente ricoperta di terra e priva sia della testa e delle braccia, sia di alcuni di quegli elementi, quali il dio mitra, taruinia, recupero, museo ettusco, palazzo vitelleschi, esposizione, inaugurazione, ministro franceschini, sindaco mazzola, etruschi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesicane e il serpente, che connotano le raffigurazioni del Mitra Tauroctono.

Durante la successiva campagna di scavo archeologico, organizzata sul probabile luogo dello scavo clandestino all’interno del Parco Archeologico di Tarquinia, sono stati ritrovati altri frammenti dell’opera, ricollocati nella loro originaria posizione nel corso dell’intervento di restauro, eseguito dall’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro.

Il recupero è stato ricordato dal colonnello Alberto Deregibus, già comandante tra il 1998 e il 2001 del Tuscania e profondo conoscitore del territorio, che ha sottolineato l'importanza del collegamento tra l'Arma e il ministero con i suoi preparatissimi tecnici.

"Sono felice di essere qui, creando un legame tra i musei di Cerveteri, Tarquinia e Vulci, riuniti sotto il polo museale Lazio - ha precisato la direttrice Gabrielli - e possono lavorare in modo sinergico. Oggi questa sala è piena, Tarquinia merita di essere al centro di questa attenzione ogni giorno, il museo deve essere pieno di vita, con cittadini e visitatori. Il mio impegno per migliorare i musei è concentrato su tre punti: la pulizia, che è la prima cosa che si nota, l'importanza del contenitore e questo palazzo ne è un perfetto modello, il legame tra il territorio, perché un museo esiste solo che inserito nel suo contesto".

dio mitra, taruinia, recupero, museo ettusco, palazzo vitelleschi, esposizione, inaugurazione, ministro franceschini, sindaco mazzola, etruschi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi

La soprintendente Russo ha evidenziato l'importanza del ritrovamento del mitreo, possibile solo dopo essere stati certi del rritrovamento della statua del Mitra e tutto il lavoro fatto per restaurare la scultura, in sinergia con i privati. Tra i privati la fondazione Etruria Mater, già protagonista della realizzazione delle sala Cavalli Alati e l'Enel.

Il ministro Franceschini ha puntato sull'impatto turistico di operazioni come quelle del Mitra: "Le grandi capitali dell'arte sono decisamente fragili, è necessario contingentare gli ingressi. E visto che non è possibile fermare i turisti basterà ampliare l'offerta estendendo il territorio a luoghi come questo. Tarquinia e questo museo possono tranquillamente ambire ad un aumento di turisti".

Il ministro ha poi lasciato Tarquinia alla volta di Vulci, dove il direttore Casi ha illustrato le fasi di restauro del gruppo scultoreo, proseguendo poi per Canino alla volta del museo, accompagnata dalla padrona di casa, il sindaco Novelli.

Teresa Pierini

dio mitra, taruinia, recupero, museo ettuscodio mitra, taruinia, recupero, museo ettusco, palazzo vitelleschi, esposizione, inaugurazione, ministro franceschini, sindaco mazzola, etruschi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi, palazzo vitelleschi, esposizione, inaugurazione, ministro franceschini, sindaco mazzola, etruschi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi dio mitra, taruinia, recupero, museo ettusco, palazzo vitelleschi, esposizione, inaugurazione, ministro franceschini, sindaco mazzola, etruschi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi

 

 

 

 

 

 

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna