Libri Immaginari al via con Storie di Domenica: il Girotondo di Maninalto

PDFStampaE-mail

libri immaginari, arci, marco trulli , assesore rivera, dellei iaconi pelliccia, consorzio biblioteche, biancovolta, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVITERBO - Ecco Librimmaginari, il Segno Inquieto: alla presenza dell’assessore regionale alla cultura Lidia Ravera, dell’assessore comunale Antonio Delli Iaconi, del commissario della Biblioteca consorziale di Viterbo Paolo Pelliccia, del presidente di Arci Viterbo Marco Trulli e del co-direttrice artistica Marcella Brancaforte, è stata presentata la sesta edizione di Librimmaginari, il progetto di Arci Viterbo frutto di una collaborazione tra diversi Circoli Arci, il Consorzio Biblioteche della Provincia di Viterbo e Maninalto Teatro. Librimmaginari è cofinanziato dal programma Io Leggo della Regione Lazio e ha il patrocinio del Comune di Viterbo.

Partner di quest’anno le prestigiose case Editrici di libri per ragazzi Topipittori di Milano e Orecchio Acerbo di Roma e AI Milano (Associazione Autori di Immagini ) Aiap Lazio e il Premio Illustraction.
Librimmaginari è un progetto di promozione della lettura e del libro illustrato di qualità nato nel 2010 a cura di Marco Trulli e Marcella Brancaforte.

Il programma si diversifica tra iniziative dedicata all’infanzia, laboratori e iniziative per la promozione alla lettura in ambiti periferici. Inizia il 5 marzo e si concluderà a settembre con una grande mostra collettiva sul tema del bosco e del bestiario.

 

 

Si parte dalla letteratura e sulle relazioni che il bosco ha con il selvatico. A livello letterario il bosco è il luogo dello smarrimento e dell’ignoto, universo rovesciato, metafora dell'assenza di regole assimilabile allo stato ferino, luogo in cui si sviluppa una natura selvatica.

Librimmaginari è un network sociale di realtà e persone che operano sul territorio viterbese nell’ambito dell’educazione, dell’integrazione e della mediazione sociale con l’obiettivo di creare percorsi didattici e formativi attraverso l’uso delle tecniche di illustrazione, grafica, teatro di figura e delle arti visive. Fino a Settembre 2017 verranno proposti laboratori, incontri e mostre su illustrazione, grafica e fumetto. Si terranno mostre personali e collettive di numerosi illustratori della scena nazionale e internazionale.

Librimmaginari propone un ciclo di appuntamenti per l’infanzia e l’adolescenza chiamato Storie di Domenica, con letture sceniche e laboratori per bambini. Librimmaginari inoltre realizzerà progetti laboratoriali condotti dagli autori invitati da realizzare nella Casa Circondariale di Viterbo, e nell’ambito dei programmi d’accoglienza per rifugiati oltre che a letture animate presso il reparto pediatria dell’Ospedale di Belcolle. A rete con diversi istituti comprensivi di Viterbo e con alcuni plessi scolastici della provincia si attiveranno dei percorsi laboratoriali con il coinvolgimento di autori ed illustratori del territorio e non.

La rassegna prevede una serie di focus tematici ognuno su un diverso target di pubblico, con l’obiettivo di raggiungere un più ampio pubblico possibile. La collaborazione attiva degli istituti scolastici consentirà al progetto il radicamento sul territorio oltre che un coinvolgimento attivo degli utenti. Librimmaginari si rivolge ad una platea ampia e diversificata, dalle persone ristrette presso la Casa Circondariale ai bambini degli istituti comprensivi di Viterbo, fino ai rifugiati e agli studenti a rischio dispersione scolastica. Librimmaginari è stato inserito nel volume Lazio creativo 2015 come una delle realtà d’eccellenza sulla promozione della lettura nel Lazio ed è stata inserita nel catalogo delle Buone pratiche della Regione Lazio.

Dal 2015 a tutt’oggi Librimmaginari propone ogni anno una condivisione progettuale, per affinità tematica, formativa e culturale, con il Liceo Artistico Statale “Francesco Orioli” di Viterbo.

5 MARZO, ORE 16.30
Biancovolta Via delle Piagge, 23 Viterbo
STORIE DI DOMENICA
Girotondo
Compagnia Maninalto, con Augusto Terenzi, Luisa Piazza
Scenografia e costumi: Antonella Abbatiello
Spettacolo di pupazzi bunraku e sagome animate
Dai 3 anni

“Un bambino deve aspettare l’indomani per aprire il suo regalo di compleanno ricevuto dal nonno e si interroga su quando cominci il “Domani”…
Una goccia di pioggia non vuole venire giù da una nuvola perché soffre di vertigini, ma aiutata dall’arcobaleno, scenderà a far cantare i fiori e ci racconterà il suo ciclo...
Un girasole ripara il bambino dalla pioggia raccontandogli la favola di un vecchio che diventa bambino e vola in cielo diventando il sole…. (ciclo del giorno e della notte)
Un maggiolino non riesce mai a convincere un bruco a giocare con lui perché questo è troppo indaffarato a diventare farfalla…..
Un cacciatore insegue un leone, che insegue un lupo, che insegue un gatto, che insegue ….e alla fine una zanzara punge il cacciatore e il cerchio si chiude, raccontando i cicli della natura…”
Lo spettacolo si svolge su un tavolo, dietro al tavolo, sotto al tavolo, davanti al tavolo con gli animatori a vista.

Compagnia Maninalto
www.maninaltoteatro.com
Dall'anno della sua fondazione 1994 la compagnia vanta numerose produzione di teatro di figura dedicate all'infanzia. riscuotendo notevoli riconoscimenti e premi.
Dal 2004 realizza anche progetti culturali presso le scuole e il reparto pediatrico dell'ospedale Belcolle di Viterbo.
Augusto Terenzi nasce come danzatore contemporaneo e poi scopre la magia del teatro di figura e la sua applicazione nella didattica e nella pedagogia.
Professionista creativo con una esperienza ventennale maturata nell'ambito della progettazione di attività ludico-culturali in ambito scolastico e nella programmazione culturale.
Fonda la Compagnia Maninalto insieme a Luisa Piazza nel 1994, da allora realizza spettacoli di teatro di figura con tecniche miste: burattini, marionette, sagome e bunraku. Vince il Premio Silvano d'Orba nel 2002.
Collabora con Ass. Porte Girevoli per la produzione diverse opere liriche in Italia e all'estero. in seguito collabora con il Pan opera festival. con la musicista Maria De Martini produce una riduzione per burattini del "Flauto Magico".

Per informazioni: Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.arciviterbo.it/librimmaginari Fb Librimmaginari

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna