Donne che aiutano le donne: torna l'open day del Comitato Imprenditoria Femminile

PDFStampaE-mail

donne che aiutano donne, camera commercio, cefas, comitato imprenditoria femminiile, serenella papalini, bic, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVITERBO - Da poco rieletta per il prossimo triennio come guida del Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria Femminile, Serenella Papalini, si lancia verso uno degli impegni che ama di più: “Donne che aiutano le donne”.

“Desidero esprimere grande soddisfazione per la rinnovata fiducia che mi è stata accordata – commenta Serenella Papalini - perché è la dimostrazione di aver costruito un gruppo coeso che ha un obiettivo chiaro: supportare le donne nel creare nuove imprese. Continueremo su questa strada mettendo in campo la nostra passione ed esperienza. Non a caso il primo impegno di questo secondo mandato è l’Open day Donne che aiutano le donne, un format che abbiamo ideato incontrando grande interesse tra le partecipanti”.

Del Comitato fanno parte: la presidente  Serenella Papalini (Unindustria), Maria Luisa Appetito (Cna), Patrizia Berlenghini (Cooperazione), Miranda Boi (Sindacati), Maria Giuseppina Gimma (Confesercenti), Angela Grifa (Federlazio), Silvia Lanzi (ABI), Daniela Marconi (Coldiretti), Marinella Alba Riccardi (Cia), Emanuela Stella (Confartigianato), Ilaria Vacca (Consumatori).

L’Open Day è organizzato dal Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Viterbo, in collaborazione con BIC Lazio (Sportello Donna Forza 8), finalizzato a offrire chiarimenti e informazioni utili alle donne che vogliono fare impresa.

 

L’evento è in programma giovedì 16 marzo al CeFAS, in viale Trieste n. 127 a Viterbo, dove alle ore 10 saranno presentati bandi e opportunità regionali e nazionali per l’impresa e il placement da parte dell’Ente camerale, dell’Assessorato allo Sviluppo economico del Comune di Viterbo e del BIC Lazio.

A seguire, dalle ore 11.00 alle 15.30, Salottini di ascolto e assistenza personalizzata alle aspiranti e neo imprenditrici  da parte delle componenti del Comitato e dei funzionari camerali su accesso al credito e finanziamenti pubblici, forma giuridica più funzionale al proprio progetto imprenditoriale, oneri previdenziali e fiscali, opportunità formative, innovazione e sviluppo, registrazione di marchi e brevetti, comunicazione e digital marketing, promozione in Italia e all’estero, turismo.

Il pomeriggio si svolgerà nella sede dello Spazio Attivo di BIC Lazio, in via Faul n. 20-22, dove nel FabLab Lazio alle ore 14,30 comincia il Tutorial di modellazione 3D (clicca qui per prenotare la partecipazione: www.eventbrite.it/e/biglietti-3d-style-tutorial-dedicato-alle-donne-per-la-modellazione-3d-32616457703), con l’obiettivo di fornire ai partecipanti le nozioni di base della modellazione 3D e illustrare l’uso dei diversi software di modellazione disponibili. Alle ore 15.00  inizia “Women in Business”, nel corso del quale verranno illustrati i servizi rivolti alla creazione di impresa e, insieme con le aspiranti imprenditrici, verrà definito il percorso di formazione e di accompagnamento più adatto (Startup Lab) per lo sviluppo del progetto di business.

“Invitiamo tutte le persone che hanno idee imprenditoriali o solo vogliono informarsi sulle varie opportunità – dichiara Serenella Papalini, presidente del Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria femminile – a partecipare a questo momento di incontro tra donne. Un momento in cui le idee imprenditoriali circolano e cercano di essere valorizzate”.

Per motivi organizzativi si richiede di confermare la propria partecipazione  inviando una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Un'occasione colta al volo dalle donne della Tuscia, come dimostrano di dati: imprenditoria femminile in crescita nella provincia di Viterbo a dispetto di un quadro economico in affanno. È quanto emerge dai dati diffusi dall’Osservatorio nazionale dell’Imprenditoria femminile di Unioncamere, da cui risulta che alla fine del mese di dicembre 2016, la provincia di Viterbo contava 10.236 imprese femminili registrate, con una variazione positiva dello stock rispetto a dicembre 2015 del +0,81%, derivante dalle 773 imprese iscritte e le 740 le cessate.

Ma ciò che risulta più interessante è il dato del tasso di femminilizzazione, dato dal rapporto di imprese femminili sul totale delle imprese registrate, la provincia di Viterbo con il 27,3% presenta un valore nettamente superiore sia al dato medio nazionale 21,7% sia a quello regionale 21,9%.

Tra i settori economici c’è da sottolineare l’alta percentuale in rosa soprattutto delle imprese agricole, che rappresentano il 40% circa del totale delle imprese femminili e vanta un tasso di femminilizzazione del 35% circa.
Anche nel commercio si evidenzia una buona presenza di imprese femminili, con il 23,2% del totale delle imprese ed un tasso di femminilizzazione di oltre il 29%. Buona anche la presenza di imprese femminili nel comparto dei servizi di alloggio e di ristorazione con l’8% circa e un tasso di femminilizzazione di oltre il 34%. In alcuni ambiti produttivi l’incidenza delle imprese rosa è molto consistente, caso emblematico è quello delle altre attività dei servizi, in cui le imprese femminili sono oltre la metà delle attività di questo settore, primeggiando nei servizi alla persona. Per quest’ultime infatti il tasso di femminilizzazione arriva al 57,2%.

La provincia di Viterbo presenta una distribuzione settoriale che ricalca abbastanza bene quella nazionale con oltre l’80% delle imprese femminili della provincia che si concentra in cinque settori produttivi (commercio, agricoltura, servizi di alloggio e ristorazione, altre attività dei servizi e manifattura).
Sotto il profilo giuridico, primeggiano le ditte individuali 72,7% delle imprese femminili, seguono le società di capitale 13,1% e le società di persone 11,8%, mentre sono residuali le “altre forme”.

Per ulteriori informazioni: Segreteria Comitato per la Promozione Imprenditoria femminile,  tel. 0761.234427 / Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / www.vt.camcom.it.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna