Ciao Giorgio! Il saluto ad un uomo infinitamente elegante

PDFStampaE-mail

giorgio capitani, funerali, saluto, santa rosa, santuario, luca berbabei, lux vide, simona tartaglia, figlia vaness, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVITERBO - Ciao Maestro! In questa freddissima mattinata di tramontana la città adottiva del regista Giorgio Capitani ha dato l'estremo saluto nel santuario di Santa Rosa.

Un abbraccio portato dagli amici più stretti, da chi per anni ha collaborato ed amato la sua arte e ha scelto di essere vicino alla moglie Simona e alla figlia Vanessa. Giancarlo Gabbianelli, visibilmlente commosso, il sindaco Michelini, l'unico amministratore in carica, Giovanni Arena, Edoardo Lucarelli, per anni al suo fianco nella scelta di comparse viterbesi, Massimo Mecarini, in rappresentanza del Sodalizio Facchini, tanti carabinieri, tra cui il maresciallo "padre putativo" del Rocca, personaggio simbolo che gli ha fatto conoscere Viterbo, portato in scena da Proietti, e gli amici del Rotary, con la presidente Maria Giuseppina Gimma.

Gli artisti e gli amici del mondo del cinema lo aspetteranno alle 15 nella chiesa degli artisti, in piazza del Popolo, intanto a Viterbo si è svolto il saluto più intimo, magari anche più vero, che ha trasmesso la forza necessaria a Simona, che ai tanti che l'hanno avvicinata ha detto come possa essere impossibile piangere di fronte a tanto amore e affetto che stanno dimostrando gli amici.

Le parole più belle sono venute dal ricordo di Luca Bernabei, produttore e figlio di Ettore, creatore della Lux Vide Spa, con cui Capitani ha fatto le opere più belle, tra questi il film su Papa Giovanni XXIII.

"Sono qui per salutare un grande personaggio, ho lavorato con lui e ho imparato ad apprezzarlo - queste le parole di Bernabei giorgio capitani, funerali, saluto, santa rosa, santuario, luca bernabei, lux vide, simona tartaglia, figlia vaness, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesial termine della celebrazione -. Giorgio era un uomo dall'eleganza innata, apriva la portiera alle signore, rispettava tutti, amava il pubblico e la gente. Poi la sua parte divertente: aveva un'ironia incredibile, straordinaria e la manifestava sempre, in modo diretto, anche quando prendeva in giro. Ricordo che lavorammo con un grosso attore, che si pavoneggiava, venne e ci fece una battuta, che poi gli ripeté in faccia: 'Questo si sente Al Pacino e invece è solo Al Pancino'. Ho temuto una reazione e invece fu rispettato. Sono certo che lassù, al varco del paradiso, ad accoglierlo era presente Giovanni XXIII, dopo lo stupendo ritratto che gli fece non potrà che essere così".

Un saluto è stato portato anche dalla presidente Gimma, sia all'amico e vicino di casa che istituzionale, con la lettura della preghiera del rotariano.

Parole sincere che, ahimé, sono mancate nel resto della celebrazione, non è il momento di fare polemiche, non sarebbe giusto per Giorgio, ma sia durante l'omelia, decisamente spersonalizzata, che dall'amministrazione, verso un uomo che ha scelto Viterbo per il grande amore che provava per questa città. Non è mancato l'amore e il rispetto degli amici, e quello sicuramente ha coperto qualche lacuna, l'amore che Giorgio e i suoi familiari avranno apprezzato di più.

Teresa Pierini

giorgio capitani, funerali, saluto, santa rosa, santuario, luca bernabei, lux vide, simona tartaglia, figlia vaness, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi giorgio capitani, funerali, saluto, santa rosa, santuario, luca bernabei, lux vide, simona tartaglia, figlia vaness, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi

 

 

 

 

 

 

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna