Il "dramma" di Civita a Storie Vere: necessaria una rettifica contestuale su RaiPlay

PDFStampaE-mail

civita bagnoregio, storie vere, eleonera daniele, rai uno, d'orazio, rainews24, uno mattina, rettifica,  sicurezza, gravità affermazioni, sindaco bigiotti, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiBAGNOREGIO - Lo sguardo allarmato di Eleonora Daniele, le zoomate su mura "pericolanti", il dramma ha attraversato la schiena dei telespettatori di Storie Vere che nel giorno di Pasquetta, mentre circa 30mila persone erano in coda per visitare la bellissima Civita, sono venuti a conoscenza di quanto drammatico sia affrontare la "città che muore".

Chiunque abbia seguito la messa in onda del programma, preconfezionato un mesetto fa, conoscendo, pur un minimo, il meraviglioso borgo hanno pensato che sarebbe prima o poi uscita la sigla di Scherzi a parte. E invece no, era la Rai e non si scherzava affatto.

Gli occhi allarmati della conduttrice, che ogni tanto comicamente dice "senza fare allarmismi"; la voce concitata della giornalista in collegamento lanciata in frasi del tipo "la gente non si fida a stare qui"; Costantino D'Orazio che dichiara che andare a Civita è come "Camminare sulle sabbie mobili, sarebbe meglio chiudere tutto, anche il ponte è addirittura meno sicuro del paese stesso"; il vice presidente del Fai che aggiunge "Se la montagna va giù la montagna va giù"... una serie di messaggi completamente errati che sarebbe stato bene evitare o, magari, non rilanciati.

I programmi Rai però sono interamente caricati online su RaiPlay e chiunque, anche per sbaglio, può "cadere" sulla puntata e inserire Civita di Bagnoregio sulla propria black list dei luoghi da non vedere mai.

L'azienda di Stato si è resa conto del problema e contattando il sindaco ha dato enormi rassicurazioni: "D'Orazio si è reso conto di aver rilasciato messaggi esagerati e ci 'premierà' con un'intera puntata che sarà girata lunedì 24 e poi trasmessa, non so ancora quando, per 8 giorni di fila su Rai News 24, e questo ci soddisfa - precisa il sindaco Bigiotti -. Appena il programma Storie Vere sarà di nuovo in diretta la conduttrice, domani o dopodomani, farà una rettifica, che ritengo doverosa, e a giugno, appena superata la pausa politica dellla par condicio, sarà Unomattina a farci visita. Alla fine se ne è parlato, e i fatti dimostrano che il turismo è aumentato ancora, bel il 30% in più dello scorso anno, che era già da record. E' stato un episodio magari negativo, che ci porterà ancora una volta in evidenza a livello nazionale, per il bene di Civita e dell'aiuto che necessita".

Magari si accenderà anche un faro per aiutare davvero l'amministrazione comunale e regionale, con una bella iniezione finanziaria a supporto di lavoro e restauri, come è accaduto per il Colosseo o altri tesori italiani.

Resta il dubbio della riproposizione online continua, con un tilolo (Storie Vere) che vale l'intero programma: ci saranno le rettifiche, ci saranno nuove vetrine, ma lasciare nella piattaforma informatica della televisione di Stato italiana una traccia con frasi così scorrette potrebbe non essere comunque positivo.

Ben venga la rettifica, ovvio, ma se questa ha valore su un giornale, dove il lettore viene messo al corrente di un errore riportato in precedenza, diverso è il discorso di un video: chi lo vede potrebbe non ascoltare mai la rettifica successiva. Potrebbe essere utile un sottopancia informativo, una comunicazione associata al video, che salvi l'immagine futura del meraviglioso borgo sui Calanchi, che da sempre sono la sua forza turistica e non solo il suo pericolo.

Teresa Pierini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna