L'amore per la città lega tre luoghi storici: nasce un tour nel Medioevo

PDFStampaE-mail

tour medievale, frantoio paradosso, matteucci, guest house lìincontro, zanon, cantina, renato petroselli, parco naturale medievele, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVITERBO – L'età di mezzo, quel Medioevo che ha composto vie, palazzi e creato cantine scavate nel peperino appartiene alla storia della città. Da sempre tutti conoscono la potenzialità della Viterbo Medievale, da sempre ne viene sottovalutata la sua potenza turistica e la sua bellezza.

Molto spesso questo disaffezione viene imputata alla politica, che dovendo correre dietro a numeri e dati non trova il tempo necessario da dedicare all'attività che quei numeri li potrebbe fare in modo indotto. E' come il cane che si morde la coda, e il risultato è che spesso il Medioevo, inteso come anno buio, è adesso, mentre quello vero risultava decisamente più florido e fiorente. Produzione di ceramica, lavorazione della canapa, sede papale, residenza d'artista per nomi quali Sebastiano Del Piombo o Michelangelo: sono solo alcuni degli esempi di quella Viterbo a cavallo tra il Medioevo e il Rinascimento, testimonianza di una gloria che fu.


Ripensando a quella grandezza, alla storia di quei tempi giunta fino a noi, tre luoghi e soprattutto le famiglie proprietarie, si uniscono per avviare quello che potrebbe diventare il Parco Archeologico Medievale Naturale, esteso da San Faustino fino a San tour medievale, frantoio paradosso, matteucci, guest house lìincontro, zanon, cantina, renato petroselli, parco naturale medievele, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiGiovanni, passando per Pianoscarano e San Pellegrino. Il Frantoio Paradosso, di Mario Matteucci, con i tre musei in esso contenuti, olio, canapa e fibra di cocco, e Seconda Guerra Mondiale, la guest House L'incontro, della famiglia Zanon, la cantina di Renato Petroselli. Luoghi pieni di fascino che potrebbero tracciare la via, aperti ad ulteriori inserimenti, primi fra tutti quelli di proprietà istituzionale, quale Palazzo degli Alessandri e la Zaffera.

 

La “prima pietra” è stata posta oggi, con la presentazione alla stampa, di quella che nasce come un'idea immediatamente sviluppabile in progetto: avviare un tour turistico che racconti le bellezze della città, specie quelle sotterranee.

Dal Frantoio Paradosso, che ancora produce un ottimo olio con spremitura a freddo e utilizzo di olive bio, senza pesticidi, e nasconde gli attrezzi ottocenteschi che, con enorme fatica e tanto lavoro manuale, portavano allo stesso risultato. Tantissimi i viterbesi che hanno lavorato per la famiglia Matteucci, sia al mulino che nella parte dedicata alla filatura della canapa, tra questi un nome importante per lo sport cittadino, Gigetto Malè, che iniziò a fare i muscoli necessari a diventare il campione di boxe proprio girando le leve del mulino.

tour medievale, frantoio paradosso, matteucci, guest house lìincontro, zanon, cantina, renato petroselli, parco naturale medievele, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiMario Matteucci, ottantotto anni di dinamicità, intreccia ancora la fibra di cocco per creare i “fiscoli”, unico ormai in Italia, al tempo utilizzati per raccogliere le ovile da spremere, oggi simpatici oggetti di artigianato artistico; ed è sempre lui a portare alla scoperta degli attrezzi per filare la canapa e ancora nella storica cantina, utilizzata anche come rifugio sotto i bombardamenti e oggi piccolo museo di oggetti appartenenti a quella guerra. Lavora ancora con la passione di un tempo, vantando un prodotto ottimo e gustoso, a cui aggiunge uno squisito olio al limone realizzato con frutti veri che spreme insieme alle olive, evitando le aggiunte chimiche di altre aziende che producono olio aromatizzato. Custode di un'arte ormai scomparsa, Mario ricordato il suo impegno nel film Brancaleone, quando Gassman cade dal ponte di corde, realizzato proprio da lui, come mostra il piccolo cimelio rimasto nel suo museo.

Un viaggio che prosegue nella residenza L'incontro, al piano terra in stile medievale, con armi e armature, luoghi magici che furono stalla, testimoniata dalla mangiatoia per gli animali, e cantina, con reperti di botti e passaggi, un “butto” che collega direttamente alla strada e tanta passione che spinse la famiglia Zanon, Teresa, Guglielmo e Federico, a trasferirsi nella città dei papi. La storia prosegue al secondo piano con la ricostruzione dell'ambiente rinascimentale. Utilizzare la Guest House L'incontro permette un tuffo nella storia immediato, che prosegue nel mulino Matteucci e nella cantina di Renato Petroselli, che si offre da sempre gratuitamente, per visite e racconti, illustrando i numerosi piani in cui si sviluppa la struttura, luogo fondamentale ai tempi degli Alessandri.

tour medievale, frantoio paradosso, matteucci, guest house lìincontro, zanon, cantina, renato petroselli, parco naturale medievele, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi tour medievale, frantoio paradosso, matteucci, guest house lìincontro, zanon, cantina, renato petroselli, parco naturale medievele, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tre privati che per passione creano un'unione d'intenti, arricchendo la città attraverso una proposta che potrebbe diventare la prassi, a tutto vantaggio di turismo e benessere.

Le visite, attualmente gratuite, sono prenotabili contattando il Frantoio Paradosso ai numeri 0761300050 – 329.6291902

Teresa Pierini

tour medievale, frantoio paradosso, matteucci, guest house lìincontro, zanon, cantina, renato petroselli, parco naturale medievele, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna