Facchini: con le prove di portata si va verso il Trasporto di Gloria, con le consuete sorprese

PDFStampaE-mail

facchini santa rosa, sodalizio, prove portata, trasporto 2017, 3 settembre, città dei papi, gloria, raffaele ascenzi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVITERBO - Fine giugno, è il momento delle prove di portata per i Facchini di Santa Rosa. Un appuntamento che vuol dire iniziare a mettere in moto il meccanismo che porta dritti al Trasporto della Macchina. Il primo essenziale passo per confermare i "cavalieri" di sempre e aprire ai consuenti aspiranti (molti "recidivi"), come sempre in attesa di superare lo scoglio più grande, per indossare divisa e scarponi d'ordinanza.

Una quarantina i "nuovi" che hanno affrontato i tre giri con il cassone da 150 chili in spalla, tutti riusciti tranne uno, che si è fermato al secondo giro del percorso disegnato nella chiesa di Santa Maria della Pace. Top secret sui risultati, collegati all'intuizione del capofacchino Sandro Rossi e alle esigenze che dovessero presentarsi in funzione della prossima uscita di Gloria.

Ormai il Sodalizio ha abituato la città alle sorprese, dall'estensione su via Marconi, nata in modo straordinario e poi ripetuta anche lo scorso anno e chissà... in futuro e una serie infinita di omaggi e ricordi.

Dai tradizionali giri dedicati a Facchini e cittadini purtroppo scomparsi, ai gesti eclatanti come l'illuminazione rossa in ricordo del terremoto di agosto e il Sollevate e fermi per richiamare quello drammatico urlato al cielo dal mai dimenticato Nello Celestini: ogni anno c'è un motivo per rendere unico il Trasporto.

 

Siamo nel 2017 e la mente vola al 1967, con il tragico trasporto che si interruppe in via Cavour, ricordato facchini santa rosa, sodalizio, prove portata, trasporto 2017, 3 settembre, città dei papi, gloria, raffaele ascenzi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesicon una targa all'altezza di Palazzo Gentili. Pensando a quel giorno e a tutte le evoluzioni avvenute dopo, prima fra tutte l'idea di un Sodalizio che impedisse certe situazioni, dando uniformità e regole, questo 3 settembre sarà l'occasione per ricordarlo. Non è dato sapere come, lo scopriremo quella sera, mentre iniziano a circolare idee e supposizioni.

 

"Sicuramente qualcosa ci sarà - ammette il presidente Massimo Mecarini - ma chiaramente non lo diremo prima! Adesso iniziamo con le riunioni organizzative, anche con la Prefettura e Questura, per pianificare la sicurezza necessaria in rispetto delle nuove disposizioni. Attendiamo come sempre proposte dall'amministrazione, noi ci siamo, come sempre, se verranno fatte richieste particolari le valuteremo".

Teresa Pierini

facchini santa rosa, sodalizio, prove portata, trasporto 2017, 3 settembre, città dei papi, gloria, raffaele ascenzi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi facchini santa rosa, sodalizio, prove portata, trasporto 2017, 3 settembre, città dei papi, gloria, raffaele ascenzi, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi