Michele Placido al Tff: il futuro di una fabbrica in 7 minuti

PDFStampaE-mail

michele placido, 7 minuti, registra, tuscia film fest, piazza sal lorenzo, priezione, incontro,viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesia VITERBO -  Domenica 9 luglio al Tuscia Film Fest Banca di Viterbo sarà la volta di Michele Placido, che a Viterbo, nell’arena di piazza San Lorenzo, alle ore 21.15, presenterà al pubblico la sua ultima opera da regista 7 minuti.

La prevendita dell'evento è aperta sul sito www.tusciafilmfest.com e a Viterbo presso il Museo Colle del Duomo in piazza San Lorenzo. La biglietteria dell'arena aprirà il 9 luglio alle ore 19.15 in Piazza della Morte.

In 7 minuti, film vincitore del Premio Speciale ai Nastri d’argento 2017, i proprietari di un'azienda tessile italiana cedono la maggioranza della proprietà ad una multinazionale. Sembra non siano previsti licenziamenti, operaie e impiegate possono tirare un sospiro di sollievo. Ma c'è una piccola clausola nell'accordo che la nuova proprietà vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Undici donne dovranno decidere per sé e in rappresentanza di tutte le altre lavoratrici se accettare la richiesta. A poco a poco il dibattito si accende. Ad emergere prima del voto finale saranno le loro storie, fatte di speranza e ricordi. Un caleidoscopio di vite diverse per età, provenienza, esperienze, angosce e ossessioni. Un’opera di riflessione sul lavoro, la dignità, la paura e la possibilità di migliorare il futuro.

Attore italiano tra i più carismatici e apprezzati dal pubblico, Michele Placido inizia la propria carriera alternando teatro e cinema. Dopo gli studi all'Accademia d'Arte Drammatica di Roma, lavora con registi come Luca Ronconi, Giorgio Strehler e Giuseppe Patroni Griffi. La prima interpretazione di successo sul grande schermo è Romanzo popolare (1974) di Mario Monicelli. La popolarità, anche internazionale, arriva però con il ruolo del commissario Cattani nella serie La piovra (1984-1989). Nel 1990 esordisce alla regia con Pummarò, presentato al Festival di Cannes, a cui seguono, tra gli altri, Un eroe borghese (1995) che gli è valso un David speciale, Del perduto amore (1998) presentato al Festival di Venezia, il pluripremiato Romanzo criminale (2005), Vallanzasca - Gli angeli del male (2010), Il cecchino (2012). Tra i moltissimi film in veste d’attore, da ricordare Pizza Connection (1985), Mery per sempre (1989), Lamerica (1994), Un uomo perbene e Liberate i pesci (entrambi del 1999).


Lunedì 10 luglio, a tre anni di distanza da La mafia uccide solo d'estate, gradito ritorno al Tuscia Film Fest di Pif e Michele Astori, che presenteranno al pubblico dell'arena di piazza San Lorenzo In guerra per amore. A seguire, martedì 11, appuntamento con Roberto Faenza e il suo ultimo lavoro La verità sta in cielo, sulla vicenda della scomparsa dell'allora quindicenne Emanuela Orlandi.

 

Come da disposizione delle autorità, l'ascensore tra il parcheggio di Porta Faul e piazza San Lorenzo sarà chiuso alle 20.

Per ulteriori informazioni: www.tusciafilmfest.com.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna