Gianni Amelio, Edoardo Leo, e tanta voglia di cinema con Est Film Festival

PDFStampaE-mail

conferenza stampa, est film festival, montefiascone, cinema, polemiche, sindaco paolini, assessore notazio, credito valtellinese, sponsor, piazzale frico, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiMONTEFIASCONE - Presentata la nuova edizione dell'Est Film Festival che, per una coincidenza o forse no, punta sul doppio uno: l'11 la conferenza al Colle di Montisola, 11 l'orario, 11ma l'edizione, 11 giorni dall'avvio del festival, che parte ufficialmente il 22 luglio 2017, con una serata di festa il 21, celebrata con un concerto lirico.

Numeri che sottoliena Vaniel Maestosi in avvio, prima di elencare gli altri numeri, quelli che in tempo di crisi iniziano a far male: "Dopo anni di investimenti per la prima volta facciamo tagli, anche se la struttura del festival rimane praticamente intatta. Dal Comune abbiamo avuto 20mila euro, la metà dello scorso anno e il Ministero non ha ancora fatto il bando del cinema, è stata fatta una bella legge che manca dei decreti attuativi, questo lo denuncio con forza, come con forza dico basta alle illazioni girate in queste settimane e mesi. Ringrazio l'amminsitrazione per lo sforzo e per il contributo, anche se dimezzato, vorrà dire che ogni abitante di Montefiascone ci avrà dato meno di un euro e mezzo procapite. Quello che non sono più disposto a sopportare sono le strumentalizzazioni, da una parte e dall'altra, che non sono di certo cultura. La mia preghiera laica è una sola: smettete di usarci per portare acqua al vostro mulino".

Parole decise, che hanno avviato la conferenza: "Se questo atteggiamento continua io e Glauco potremmo anche perdere l'entusiasmo, e con esso la voglia di lavorare a questo progetto, non stupitevi se il festival poi finisce - ha proseguito, passando comunque al lato positivo -. Ringrazio il Credito Valtellinese e Italiana assicuraizoni che da sempre hanno una visione ampia, ci danno fiducia e investono senza chiedere nulla, fidandoci sempre di noi. Al nostro fianco come detto è il Comune, la Provincia, la Regione, la Camera di Commercio, Unindustria, la Fondazione Carivit, dove domani illustreremo altri dettagli del cartellone, e tante realtà locali e viterbesi. In questo undicesimo anno non è possibile crescere, ma resistere, vedremo di spiegare meglio quanto abbianmo bisogno di chi sostenga il festival, che ricordo è gratuito per tutti".

Inalterata la struttura del festival, con gli incontri speciali, le proiezioni con la presenza del regista, la sezione in concorso dei lungometraggi, quella dei documentari, compreso Ciak Montefiascone dedicato a produzioni localil, tra questi "50 sfumature di basaeball" dedicato ai 50 anni di vita della squadra, e dei corti.

conferenza stampa, est filconferenza stampa, est film festival, montefiascone, cinema, polemiche, sindaco paolini, assessore notazio, credito valtellinese, sponsor, piazzale frico, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesim festival, montefiascone, cinema, polemiche, sindaco paolini, assessore notazio, credito valtellinese, sponsor, piazzale frico, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiSvelato intanto un primo premio, quello della Cna dedicato alle tesine degli studenti. E' Pieri che annuncia la vincitrice, che sarà poi premiata ufficialmente il 30 luglio nella serata conclusiva: è Valeria Valentini, con un testo su Pulp Fiction e il rapporto con i valori giovanili da evidenziare.

Sull'argomento fondi e polemiche è di nuovo intervenuto il sindaco Paolini: "Da gennaio ci sono illazioni su questo festival, tutti dicevano che non li avremo finanziati, ma ricordo che questa iniziativa nacqua nel 2007, io ero assessore e già allora scegliemmo di aiutarli a scatola chiusa. Oggi sappiamo il livello di cultura e l'impatto turistico dell'Est Film Festival, non lo avremmo mai tolto alla città. Purtroppo i fondi sono quelli che sono, lo scorso anno trovammo la promessa da 40mila della precedente amministrazione, che però non era a bilancio, abbiamo fatto salti mortali per mantenerla, anche togliendo altrove, quest'anno abbiamo dato 20mila, quello che potevamo. Adesso lavoreremo su un regolamento che premi le iniziative meritevoli. Questi due mesi sono pieni di eventi, dalla rievocazione storica, poi la festa della birra, il festival e infine la Fiera del vino. Est Film Festival è un piccolo tassetto di un grande mosaico". Al suo fianco l'assessore alla cultura, Fabio Notazio: "Esprimo soddisfazoine nell'essere qui, questo festival ha contrbuito alla promozione turistica del nostro territorio. Ho lavorato con Vaniel e Glauco in simbiosi da subito, anche ora stiamo collaborando per aggiungere una sorpresa nella serata del 22 luglio Per il futuro sto lavorando ad un regolamento che indichi le manifestzioni che meritano, precisando contrinuti e date coordinate. Stiamo facendo molto per Montefiacone, ora con Bolsena, Gradoli e Capodimente stiamo lavorando alla Candidatura Città Culturale Regione Lazio per il 2018". Subito dopo l'assessore ha raggiunto la Rocca dei Papi dove una troupe di Rai3 sta girando un servizio sul museo, sostituito al tavolo dall'assessore Rita Chiatti che ha ricordato l'impegno organizzativo e i grandi risultati ottenuti dal festival.

conferenza stampa, est film festival, montefiascone, cinema, polemiche, sindaco paolini, assessore notazio, credito valtellinese, sponsor, piazzale frico, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi

Da sempre vicino al festival falisco, il Credito Valtellinese rappresentato dal direttore Sala, responsabile del Centro Italia, ha ricordato il supporto fattivo, che si concretizza nell'Arco d'oro che il 30 luglio sarà consegnato al miglior film: "Questo festival si è dimostrato un grande successo per il territorio. portando valore aggiunto e turismo nazionale e internazionale. La sinergia messa in campo dimostra come sia necessario unirsi perché solo insieme si vince; dove ci sono difficoltà associative si perdono opportunità importanti e non si sviluppano occasioni, perdendo ricchezza. E' giusto aiutare giovani in gamba che si sono impegnati a creare opportunità, che portano vantaggio al territorio".

Come il Creddito Valtellinese, anche Italiana Assicurazioni è da sempre vicino agli organizzatori, supportando l'Arco di Platino che il 23 luglio andrà a Gianni Amelio: "Certe volte i numeri schiacciano le parole ma dobbiamo ricordare che è necessario investire in cultura - ha ricordato Cappellacci -. L'Est Film Festival merita fiducia per la sua concretezza. Siamo in un'epoca informatica che crea isolamento, questa manifestazione crea invece condivisione porta persone in piazza, facilitando l'incontro di persone con persone".

conferenza stampa, est film festival, montefiascone, cinema, polemiche, sindaco paolini, assessore notazio, credito valtellinese, sponsor, piazzale frico, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi

In chiusura l'intervento di Glauco Almonte: "Quest'anno il programma è stato stilato in collaborazione con Vaniel, affrontando insieme le scelte da fare per via della crisi, senza abbandonare mai il cuore del festival: i film, i documentari, gli incontri, gli ospiti che devono sempre associare la proiezione con la loro presenza. Ci sarà un grande come Gianni Amelio, un piacevole ritorno come quello di Edoardo Leo, che ha praticamente iniziato la sua carriera qui con noi, vincendo il premo del pubblico per la sua opera prima. Quest'anno daremo pari dignità alle opere prime saranno tutte proiettate la sera a Piazzale Frigo, i documentari trattano gli argomenti più incredibili, dall'alluvione di Firenze vista nella successiva ricostruzione alla Libia post-Gheddafi, da storie di donne che scelgono di non avere figli, a quella di un figlio che ritrova il padre dopo vent'anni documentando tutto con la telecamera e tanto altro. Li abbiamo selezionati 10 su 200 ricevuti, prendendo il meglio".

Domani il programma sarà ulteriormente illustrato nella conferenza viterbese alla Fondazione Carivit e poi inizierà il conto alla rovescia per le notte di cinema sul colle Falisco, tutto ad ingresso gratuito.

Per info: www.estfilmfestival.it e la pagina Facebook Est Fiilm Festival con tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

Teresa Pierini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna