'I giardini paralleli' visti da Francesco Galli

PDFStampaE-mail

La serpara, mostra fotografica, francesco galli, gardini paralleli, arci, biancovolta. VITERBO - Nello spazio Arci Biancovolta, in via delle Piagge 23, prosegue fino a domani la mostra fotografica di Francesco Galli “I Giardini Paralleli”, proposta dal Teatro delle Condizioni Avverse, in collaborazione con l’associazione giovanile Hic&Tunc e il gruppo di studio Oltre il Giardino.

Il progetto, partito nel gennaio 2011 con la costituzione di un gruppo di lavoro multidisciplinare che ha coinvolto diverse e importanti professionalità e esperienze, si sviluppa da un'esigenza e una domanda del fotografo di interrogarsi sul paesaggio e sulla storia della Tuscia, uscendo dal proprio studio per diventare un particolare fotoreporter della polis odierna.
Dopo l'esperienza realizzata con "Le Città Perdute", un progetto svolto in collaborazione con l'Università della Tuscia dal 2001 al 2007, è ora in fase di ampliameno questa nuova esperienza che vuole qualificarsi come lavoro politico di riscoperta del passato e progettazione del futuro.

 

I Giardini Paralleli sono un work in progress che si amplia nel corso del tempo in base agli investimenti che attori pubblici e privati realizzano sul progetto. Nella nuova mostra saranno presentate nuove stampe realizzate nei giardini dell'Hortus Unicorni e della Serpara.

 

L'inaugurazione di ieri è stata accompagnata dall'azione scenica "Le strade lunghe un giorno" con Alfonso Prota, Elisa Maurizi e Stefano Frateiacci.

La mostra rimarrà aperta fino a domenica 16 dalle ore 18:30 alle ore 20:30