Passione e compenza: l'esempio di Monte Jugo, sempre vincitore

Stampa

ciambella, monte jugo, coldiretti premio, roma, cciaa, capra, latte, meroi, complimenti, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2014, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi,VITERBO - Coldiretti Viterbo saluta con soddisfazione il premio della propria azienda associata Monte Jugo di Viterbo. L’impresa si è aggiudicata il premio quale miglior formaggio caprino d’Italia nel campo del noto ed ambito concorso denominato “Premio Roma”, giunto alla sua 11° edizione.

Anche nell’ambito della sezione Lazio, l’impresa Monte Jugo di Ferdinando Ciambella, si è aggiudicata il primo posto nella tipologia formaggi caprini stagionati.

“Alleviamo cinquecento capre di valore genetico altissimo alimentate unicamente con foraggi e cereali di propria produzione” spiega Ferdinando Ciambella, titolare dell’azienda nata alla fine dell’800, figlio di tre generazioni di imprenditori.

Aggiunge ancora Ciambella: “Abbiamo adottato un rigoroso sistema di controllo e tutela del benessere animale e della qualità dei prodotti, attraverso collaborazioni costanti con centri di ricerca e sperimentazione. Allevamento, alimentazione, mungitura, lavorazione, stagionatura, e confezionamento. Tutto - sottolinea Ciambella - con un obiettivo: un perfetto e autentico sistema di filiera”.

“Una delle nostre aziende migliori è stata premiata - ha detto Andrea Renna, direttore di Coldiretti Viterbo - e con questa è stata premiata la qualità del nostro territorio e un sistema di filiera che coinvolge tutte le fasi dell’attività agricola: dalla produzione alla vendita. Rappresenta un sistema su cui investire puntando, ancor più con decisione con il prossimo programma di sviluppo rurale, sulla trasformazione, aspetto fondamentale delle politiche di filiera sul nostro territorio”.

“Come Coldiretti non possiamo che essere onorati dal premio che riconosce la qualità e il lavoro eccellente svolto dal nostro associato” ha infine aggiunto il Presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici, che ha incontrato Ciambella nei giorni scorsi.

Soddisfazione anche da parte del presidente Meroi: “Un’altra prestigiosa azienda del territorio ha conquistato il Premio Roma con il suo prodotto di qualità”. Il presidente della Provincia invia i suoi complimenti all’azienda casearia Monte Jugo che si è aggiudicata la targa di miglior formaggio caprino d’Italia al Premio Roma, concorso promosso dall’Azienda romana mercati della Camera di Commercio di Roma.

“Ancora una volta – ha proseguito il presidente – il lavoro e la qualità hanno permesso a una azienda del nostro territorio di ottenere questo importante riconoscimento. Questo premio certifica la tradizione e la bontà del lavoro che molte realtà del nostro territorio portano avanti con impegno nonostante le tante difficoltà. Allo stesso tempo viene rimarcata la centralità che assume l’agricoltura e il settore gastronomico nell’economia della nostra provincia: un settore che insieme a quello del turismo deve assumere l’importante ruolo di locomotiva per trainare la Tuscia là dove merita di stare”.

“Rivolgo, quindi, i miei complimenti e un sentito grazie al titolare dell’azienda Ferdinando Ciambella – ha chiuso Meroi – in primis perché, in un mercato sempre più complesso, lui con passione, competenza e grande spirito di sacrificio porta avanti un lavoro di grande qualità, riconosciuto in tutta Italia. Inoltre, grazie ai suoi prodotti ha esportato un pezzo di Tuscia fuori dai confini regionali”.