Fracassini al fianco di Tosi per "Sveglia il Cdx"

Stampa

federico fracassini, patriae, teatro adriano, sveglia il centrodestra, cdx, meloni, fitto, urso, ricordo parigi, primarie, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2015, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi, ROMA - Federico Fracassini sempre al fianco di Flavio Tosi: la nuova occasione di incontro è stata la manifestazione “Sveglia il Cdx anche tu!”, dove il sindaco di Verona era tra i protagonisti insieme a Giorgia Meloni, Adolfo Urso e Raffaele Fitto. Il Teatro Adriano a Roma ha ospitato l’evento organizzato dai giovani di centrodestra, iniziato con la voce della gente, studenti, imprenditori, tutti a chiedere una maggiore partecipazione che dovrebbe sfociare nelle primarie. Adolfo Urso ha dato avvio al dibattito esprimendo solidarietà alla Francia per i tristi fatti accaduti, ma anche ai tanti cristiani trucidati nel mondo, chiedendo ai presenti di osservare un minuto di silenzio sottolineato da una matita in mano.

Seduto tra tanti politici, tra cui Guidi, Storace, La Russa, il coordinatore provinciale di Patriae, Federico Fracassini, ha ascoltato l’applauditissimo intervento di Tosi, presente come esponente della Lega e soprattutto come leader del movimento Ricostruiamo il paese. “Ho trovato interessanti gli interventi precedenti, quello che non viene mai ascoltato dal Governo Renzi, che anziché preoccuparsi di legge elettorale e riforme sterili dovrebbe affrontare burocrazia e debito pubblico.

Dobbiamo mandare a casa i burocrati – ha sottolineato Tosi – gli stessi che non faranno mai cambiare nulla per non vedere diminuito il loro potere, andando contro la stessa comunità che gli paga lo stipendio. Per lo stesso motivo Renzi non affronta spesa e debito pubblico. Uno stesso bene e servizio deve costare la stessa cifra in tutto il territorio. Per questo serve il federalismo, che permette ai cittadini di controllare dove vanno i soldi: se io sbaglio come sindaco di Verona sono responsabile e rispondo ai veronesi, quando a Roma accadono cose assurde come quelle viste il responsabile è per forza il primo cittadino. E invece di aumentare il livello di democrazia, Renzi aumenta statalismo e burocrazia, dimostrando palesemente il suo fallimento, vince solo se porta avanti queste riforme finte che  non permetteranno mai al centrodestra di vincere, o comunque di governare, ingessando di fatto il Senato, perché non è vero che è stato tolto il bicameralismo, sono falsità”.

Insieme agli altri protagonisti, Tosi ha confermato come l’unica strada è dare la voce ai cittadini, fermare il “patto del Nazareno” e organizzare le primarie del centrodestra per qualsiasi livello elettorale, per cui è stato firmato un documento d’intesa.

Una posizione condivisa dal comitato viterbese di Patriae, che sta organizzando una serie di appuntamenti con i cittadini, sia quanto promesso nella conferenza di presentazione, sia altre iniziative che diano la giusta spinta alla rinascita del centrodestra.

federico fracassini, patriae, teatro adriano, sveglia il centrodestra, cdx, meloni, fitto, urso, ricordo parigi, primarie, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2015, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi, federico fracassini, patriae, teatro adriano, sveglia il centrodestra, cdx, meloni, fitto, urso, ricordo parigi, primarie, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2015, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi,