Un cadavere in libreria: Viterbo si tinge di giallo

Stampa

federica marchetti, cadavere libreria, libro, romanzo, giallo, presentazione, libreria etruria, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2015, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesi,
VITERBO - Sarà presentata oggi, venerdì 17 alle 18, alla libreria Etruria di via Pacinotti, l'ultima fatica letteraria di Federica Marchetti: "C'è un cadavere in libreria" (ed. Ass. culturale Il Foglio), che è anche il titolo di un racconto ambientato nella libreria Il Gatto Nero (che fa subito ricordare C'è un cadavere in biblioteca, uno dei romanzi gialli di Agatha Christie).

Geniale il collegamento nei dieci racconti, raccolti come i capitoli di un romanzo, le cui protagoniste, Agata Cristi e Flavia Martelli, amiche inseparabili e libraie ficcanaso, tra libri, gatti, amori impossibili, clienti improbabili e morti per caso, cercano di sopravvivere risolvendo misteri.
Nelle vicende narrate, la città di Viterbo diventa co-protagonista, con le sue consuetudini, l’atmosfera di provincia e le faccende private intorno alle quali si muovono inesorabilmente tutti i personaggi.

 

Agata e Flavia si trovano per le mani un delitto inaspettato che le coinvolge in prima persona. Riusciranno a risolvere il mistero contravvenendo alle raccomandazioni di Andrea, l'amico carabiniere, che le vorrebbe fuori dai piedi?

 

Alla presentazione interverrà l'autrice, con gli amici scrittori Francesca Ventura, Franco Limardi e Alessandro Maurizi.