Favole riscritte con gli occhi delle donne di oggi: il libro che aiuta Erinna

Stampa

c'era una volta, erinna, storie donne, favole, riviste, rilette, davide ghaleb, presentazione, daniela parrozzani, showgirl, vetralla, bibilioteca, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2017, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni, eventi culturali viterbesiVETRALLA - La Biblioteca Comunale Alessadro Pistella presenta "C'è una volta... Riflessione, riscrittura, Ri/storia" (Davide Ghaleb Editore), tre storie che hanno segnato la nostra formazione. Le abiamo lette con altri occhi: oggi, venerdì 3 marzo alle 18.00, Museo della Città e del Territorio in via di Porta Marchetta, 2.

Del gruppo "Piccole donne" coordinato da Valentina Bruno e Anna Maghi: tre anni di lavoro sui modelli educativi della cultura occidentale. Tre fiabe popolari trasformate dall’animazione di Walt Disney; tre storie che hanno segnato la nostra formazione. Le abbiamo lette con altri occhi.

Presentazione del libro "c'è una volta", curato da Valentina Bruno e Anna Maghi (Erinna - donne contro la violenza alle donne). Sarà presente anche la showgirl "antiviolenza" Daniela Parrozzani, da sempre vicino ad Erinna e alle associazioni che aiutatno le donne vittime di violenza.

Il ricavato del libro sarà impegnato per le attività di Erinna.

“C’è una volta” è il risultato dell’impegno di un gruppo di ragazze adolescenti soprannominate “Piccole donne”: un minuzioso lavoro di elaborazione su materiale fiabesco tradizionale e disneyano, attentamente riletto e successivamente ri-scritto. Un’esperienza di condivisione e sviluppo reciproco che da Viterbo le autrici portano in giro nei territori della provincia, con immagini e approfondimenti. Un’occasione di confronto per tutte le donne e per tutti coloro che intendono contribuire ad una reale parità di genere.

L’associazione Erinna da diciotto anni è impegnata nel territorio viterbese in attività di contrasto alla violenza di genere e di sensibilizzazione delle nuove generazioni.

Dal 2006 gestisce il Centro Antiviolenza, dal 2013 gestisce la Casa Rifugio.