Cala il sipario su Rumori di scena. Domani le premiazioni al San Francesco

Stampa

compagnia castel giorgio, rumori di scena, rassegna, teatrale, spettacolo, teatro san francesco, guardami in tutto il mio splendore, premiazioni, viterbo, etruria, la tua etruria, tuscia, alto lazio, tesori d'etruria, cultura, 2013, quotidiano culturale, eventi, manifestazioni,  BOLSENA – Gran Galà finale domani sera, sabato 6 aprile, alle ore 21.15, al Teatro San Francesco, con la partecipazione della compagnia teatrale di Castel Giorgio in “Guardami in tutto il mio splendore”.

In occasione della chiusura dell’ottava rassegna teatrale “Rumori di scena” verrà onorata, sommando le varie valutazioni (il miglior attore protagonista e non, i costumi, la scenografia, l’adattamento, la recitazione e la regia), con un premio messo a disposizione dell’amministrazione comunale, la migliore compagnia che ha avuto il piacere di varcare la soglia del teatro bolsenese.

“Domani si concluderà – commenta il direttore artistico Fabio D’Amanzio - un’edizione teatrale eccezionale: per la qualità degli spettacoli proposti e per le compagnie coinvolte”.

 

 

Lo spettacolo “Guardami in tutto il mio splendore” nasce dall'idea di rappresentare l'amore in ogni sua sfumatura per far sognare gli attori e gli spettatori entrambi avvolti in un emozionante abbraccio.

Il gruppo teatrale di Castel Giorgio inizia a muovere i primi passi alla fine degli anni Ottanta grazie alla passione del regista e attuale direttore artistico dell'Associazione, Mario Facchini. L'attività prevalente è quella di allestire spettacoli teatrali in stile dialettale, anche rielaborando copioni di importanti autori nazionali e internazionali. Ad oggi conta, all’attivo, quasi 50 persone tra attori, collaboratori e appassionati.

Trama dello spettacolo: Roy Lewis, uomo d’affari felicemente sposato da quindici anni e padre di tre figli, ha un nido segreto, un cottage in mezzo alla campagna inglese, dove passa un week-end al mese senza sua moglie, Juno. Un’altra donna? Certo, ma non si tratta di un’amante: l’altra che Roy riceve di nascosto è la madre, Molly, opprimente e incontentabile, a cui l’uomo non ha mai avuto il coraggio di rivelare il legame con Juno, le nozze e la nascita dei figli. Come ovvia conseguenza, per non offenderla, Roy non ha mai detto niente a Juno della madre e degli incontri clandestini. Già di per sé la situazione è complicata, senonché, sotto il medesimo tetto, ad insaputa di Roy vengono anche a fare l’amore la sua segretaria e il suo socio, il quale è anche stato l’amante di sua moglie. A quel punto un vortice di incomprensioni e colpi di scena travolgono inesorabilmente la realtà…

Protagonisti dello spettacolo: Roy Lewis – Marco Anselmi; Erica Fazackerley – Alessia Cardinali; Molly Lewis (Madre di Roy) – Felicita Farina; Juno Lewis (Moglie di Roy) – Debora Cincarelli; Leslie Tarrant (Socio di Roy) – Elia Falsaperna; Cyril – (Marito di Erica) – Gabriele Anselmi; luci e audio Stafan Dionisi e Gabriele Anselmi, allestimento e coordinamento Piero Batella e Maurizio Cirifino