Bolsena e tutta la Diocesi si preparano al Giubileo del miracolo eucaristico

Stampa

paolo dottarelli, sindaco bolsena, benedetto tuzia, vescovo diocesi, bolsena, orvieto, todi, giubileo, miracolo, eucaristico, 750 anniversario,BOLSENA – Formalizzata la programmazione degli eventi in attesa del Giubileo straordinario per il 750° anniversario del miracolo eucaristico. Alla presenza del vescovo della Diocesi di Orvieto e Todi, monsignor Benedetto Tuzia, le comunità di Bolsena, Orvieto e Todi (rappresentate dai sindaci Paolo Dottarelli, Antonio Concina e Carlo Rossini) si sono riunite al Palazzo dell’Opera del Duomo di Orvieto per condividere, da subito, le iniziative e il programma del grande evento religioso.

 

“Un saluto caloroso alle comunità oggi presenti – ha esordito all’incontro Paolo Dottarelli, sindaco di Bolsena – e un profondo ringraziamento a monsignor Benedetto Tuzia. Di fondamentale importanza, in questo percorso, è l’unità di intenti e programmi. Lavoreremo per trasmettere un segnale forte e risponderemo, con impegno, alle tante necessità che emergono quotidianamente”.

 

Il Comune di Bolsena offrirà la massima disponibilità strutturale e logistica per l’accoglienza coinvolgendo anche le associazioni presenti, e attive, sul territorio. Il Giubileo Eucaristico avrà inizio nel mese di gennaio del 2013 e si concluderà nel mese di novembre del 2014. Inoltre, con distinti decreti, la penitenzieria apostolica, in forza del mandato del sommo Pontefice, concede al Vescovo di Orvieto-Todi, o al Vescovo o al Cardinale che presiede la solenne liturgia di apertura e di chiusura delle Porte Sante di Orvieto e di Bolsena, la benedizione papale con annessa Indulgenza Plenaria alle consuete condizioni (confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Papa). Stessa disponibilità, unita a una profonda emozione in attesa dell’evento giubilare, è stata espressa dal sindaco di Orvieto, Antonio Concina e dal primo cittadino di Todi, Carlo Rossini.

“Grazie– ha affermato il vescovo dopo aver illustrato il miracolo di Bolsena del 1263 e la Festa del Corpus Domini del 1264 - per essere qui oggi. Invito tutti voi a una preparazione dettata dalla sobrietà. Sarà incrementato, inoltre, il fondo di solidarietà delle famiglie, proprio come segno giubilare di carità”.

Gli aspetti tecnici e logistici, relativi all’accoglienza dei pellegrini e al percorso per arrivare alla Porta Santa dai sotterranei della Basilica, sono stati illustrati nel dettaglio dall’avvocato Francesco Venturi, presidente dell’Opera del Duomo di Orvieto.

“Necessaria – ha concluso padre Sergio, vicario episcopale per la liturgia – sarà la sintonia tra le amministrazioni per una maggiore preparazione spirituale all’evento”.

Il logo ufficiale del Giubileo è stato realizzato da Marcello Moscini e la presentazione ufficiale del sito web dedicato avverrà il 16 novembre.