Castiglione promossa CittàSlow

PDFStampaE-mail

castiglione teverina, cittàslow, slow food, premiazione, CASTIGLIONE IN TEVERINA - Domenica scorsa a Novellara (Reggio Emilia) in occasione dell’assemblea internazionale di Cittaslow, la rete internazionale delle città del buon vivere, Castiglione in Teverina è stata nominata Cittaslow. La nomina è avvenuta a conclusione della procedura di certificazione in cui sono stati valutati dal comitato scientifico dell’associazione i requisiti necessari di adesione basati sulle politiche adottate e sulle azioni svolte dal Comune di Castiglione in Teverina in ambito della sostenibilità ambientale, per le infrastrutture e la riqualificazione urbanistica, per la valorizzazione dei prodotti tipici, delle tradizioni locali e della cultura dell’accoglienza.

All’associazione Cittaslow International, che ha come scopo quello di promuovere e diffondere la cultura del buon vivere attraverso i valori di Slow Food, aderiscono i Comuni con meno di 50mila abitanti di ogni continente. Oltre a circa 50 Comuni italiani, sono presenti anche città della Germania, Francia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Spagna, Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia, Stati Uniti, Turchia, Cina, Corea del Sud, Sudafrica e Australia.

“La nomina di Castiglione a Cittaslow - ha dichiarato il sindaco Mirco Luzi - è indubbiamente motivo di soddisfazione per l’Amministrazione comunale ma credo anche per gli operatori economici, per le associazioni locali e per tutti i castiglionesi. E’ il riconoscimento di anni di lavoro nella realizzazione di azioni volte a conservare e valorizzare l’identità della nostra comunità, a preservare l’ambiente e il paesaggio del nostro territorio, a valorizzare e promuovere le nostre tradizioni, la nostra cultura dell’accoglienza e le nostre produzioni agricole e artigianali. Insomma ritengo che sia un merito di tutta la comunità castiglionese”.

“Ciò deve essere motivo - ha aggiunto Luzi - per un impegno continuo nel mantenere un elevato livello della qualità della vita della nostra comunità attraverso la pratica responsabile di azioni quotidiane che ognuno deve perseguire per uno sviluppo sostenibile del nostro paese affinché possa essere anche un patrimonio per le future generazioni”.

Castiglione in Teverina debutterà in veste di Cittaslow sabato 27 e domenica 28 ottobre a Torino al Salone del Gusto, la fiera internazionale agroalimentare organizzata da Slow Food, dove saranno presenti alcune aziende castiglionesi e in cui domenica pomeriggio si svolgerà una conferenza organizzata della Camera di Commercio di Viterbo durante la quale verrà presentato il progetto di promozione territoriale in chiave enogastronomica della Teverina redatto dalle corsiste del progetto “Gioventù all’opera” che si sono formate presso il Muvis (Museo del vino e delle scienze agroalimentari) di Castiglione in Teverina grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi della Tuscia.